Questo sito si sforza di adattarsi agli standards web.
La veste grafica del sito è visualizzabile solo sui browsers grafici che supportino tali standards, mentre i contenuti del sito sono accessibili a qualsiasi browser o dispositivo internet.

clicca qui per andare ai contenuti, saltando il menu di navigazione.

Archivi

the SZ specials

Blog-Tee's

Blog-Tee's, magliette per blogger veri

About (a site)

Side-projects

Amici

Blogjobs

Recently played mp3's

  • KungTunes è spento.
  • > forget her by Jeff Buckley (dall' album "grace unreleased track")
  • > Fix by Mark Lanegan (dall' album "Field Songs")
  • > Astounded by Bran Van 3000 (dall' album "Discosis")
  • > merry go bye bye by Mr Bungle (dall' album "Spartenburg 1999")
  • > Give The Mule What He Wants by Queens Of The Stone Age (dall' album "Queens Of The Stone Age")
  • > Orange by the Jon Spencer Blues Explosion (dall' album "orange")
  • > Den of Sins by Naked City (dall' album "Live: Volume 1")
  • > 09-Letter to a John.mp3 by Ani DiFranco
  • > Winter Song (Acoustic) by Screaming Trees (dall' album "Shadow Of The Season (Single)")
  • > Zahra by Quintorigo
powered by Kung-Tunes
mercoledý, gennaio 29, 2003

Facciamo un gioco

Siccome sono in fortissima crisi creativa, propongo un gioco: ti chiedo di consigliarmi nei commenti un cd da ascoltare, un libro da leggere, e un film da vedere. La cosa mi serve anche per la profilazione demografica dei blogger il cui disegno di legge è in discussione al parlamento.
So già che questo è un gioco pericolosissimo...

inserito da @ 17:00 [p-link] ^top^

Turnè

Avevo già preparato le valigie. Ero pronto a seguirli in tour. Volevo provare anch'io il brivido della rockstar. Brescia, palazzo di giustizia. Mestre, aula bunker. Perugia, con gruppo supporter "The Andreottians". Niente, mi hanno annullato tutte le date dei Previti & the TroubleLawyers.
Unica data a Milano, ma è già sold-out.

inserito da @ 17:00 [p-link] ^top^

Platinettezza

La settimana scorsa ho letto su altri siti amici che Platinette ha aperto il suo blog, all'indirizzo platinette.splinder.it (non lo linko per decenza): la cosa ha suscitato molte discussioni, anche perchè pare che il sito abbia registrato da subito molti accessi.

Ora, a me di Platinette non può fregare di meno, non posso dirne ne bene ne male, ma diffido molto del personaggio, non in quanto tale, ma in quanto ospite del Maurizio Costanzo Show e di Buona Domenica, e chiamo a soccorso di questa mia affermazione un brano tratto da "Adenoidi" di Daniele Luttazzi:
I ladri hanno paura di un adoratore di Satana filosofo transessuale handicappato avvistatore di UFO. Così, per tenerli alla larga mentre siete via, basterà mettere fuori dalla porta un cartello con su scritto: RESIDENZA PER OSPITI DEL MAURIZIO COSTANZO SHOW.

Propongo comunque alla vasta comunità dei bloggers di registrare i domini platinetta.splinder.it, plattinette.splinder.it, e così via, in quanto i visitatori del sito di un ospite del Maurizio Costanzo Show e di Buona Domenica sono verosimilmente dislessici cerebrolesi sottoculturati, ed è facile che cadano nella nostra trappola.
A questo punto sarà sufficiente riempire i nostri "siti esca" con post del tipo:
"ma non dovresti lavorare, in ufficio, invece che guardare il sito di Platinette?"
"Ma usalo quel telecomando, perdìo"
"Vuoi perdere peso? Chiedimi come!"

e via dicendo...

N.B.: Ricordo che è sempre aperto il fondo querele della SapoZone...

inserito da @ 17:00 [p-link] ^top^ domenica, gennaio 26, 2003

FIAT voluntas dei

Vedendo le immagini della camera ardente di Gianni Agnelli, con tutta la famiglia Agnelli ad accogliere ad una ad una le migliaia di persone giunte a rendere omaggio alla salma, non ho potuto fare a meno di delirare.
E allora mi sono immaginato che la "gente comune" (come viene definita dai TG), avvicinandosi ai membri della famiglia per stringer loro la mano in segno di cordoglio, ne approfitasse per sussurrare furtivamente "e che cazzo, 200 euri per il tagliando della mia Ritmo Diesel sono un pò troppi, le pare?", "sa, mio nipote a 28 anni è già cassa-integrato...", "col lavoro di una vita ho pagato una giornata di lavoro di DelPiero e Schumacher...", "ho saputo che si è liberato un posto, son qui per il colloquio", "c'avete mica un biglietto di curva per Juve-Milan?"

Ma sono un romantico, io, e pure stronzo.

inserito da @ 19:36 [p-link] ^top^

Novità sul sito

Tempo di novità per lo stupido sito: questa settimana spero di riuscire a far partire le rubriche tenute da preziosissimi consulenti, e spero anche di riuscire a inserire una box con i links ad altri blog che mi hanno aiutato, o con cui ho collaborato o che semplicemente leggo qua e la.

Per adesso ci sono due nuove simpatiche finezze:

  1. memore di quanto ho fatto sul blog di fabio e isa (dove reindirizzavo su http://www.jesus-is-lord.com/ chi arrivava sul loro blog attraverso chiavi di ricerca come "sex" o "bestiality"), il mio blog adesso accoglie tutti i pervertiti che arrivano dai motori di ricerca con una simpatica finestra pop-up (try it out, it's fun!! digita come chiave di ricerca su google ad esempio qualcosa come cazzo o figa o costanzo o defilippi e aggiungi sapozone per facilitarti il compito, poi clicca sul link al mio sito nei risultati).
    Anzi, se qualcuno mi può controllare il file common.js che io di javascript non è che sono un genio... grsss!
  2. chi visita il mio sito con un Mac da oggi viene accolto con un simpatico bannerino di benvenuto.
    Questo l'ho deciso dopo aver visitato questa simpatica parodia, che sta all'uso dei computers come gli spettacoli del Bagaglino stanno alla satira: umorismo ignorante (Ignorante: che ignora o conosce male quello che per la sua arte o la sua professione dovrebbe sapere).
    Io ho scelto Mac dopo anni di Windows, e alcuni dei buoni motivi si possono trovare leggendo questo articolo. Se usi Windows o Linux o Solaris o BeOS no te preocupe, sei benvenuto lo stesso, ma senza bannerino...

Speriamo nessuno mi voglia male, d'altra parte questo sito è acido quotidiano...

inserito da @ 19:35 [p-link] ^top^ giovedý, gennaio 23, 2003

AAA Editorialisti cercasi

Sei giovane oppure vecchio? Sei donna, o uomo? Questo sito ha bisogno di te.
Se hai qualcosa da dire, o se sei esperta/o di un qualche cosa che vuoi condividere, scrivimi: ti inviterò a tenere una rubrica su questo (stupido) sito.

Ebbene si, vorrei popolare il sito di rubriche più o meno inutili, e confido sulla tua stra-simpatia.
Anzi, settimana prossima probabilmente partirà la prima rubrica, dal titolo "Psiconautica". Il tema? Psichedelia naturale (funghi, canapa etc.).

Caratteristica della tua rubrica dovrà essere quella di avere un tema portante, e una periodicità piu o meno costante.
Il sottoscritto, da editore, si riserva il solo diritto di rendere i testi compatibili con gli standrds XHTML, niente di più (insomma, pubblico quasi qualsiasi monnezza).
So già che questo esperimento fallirà, e allora dopo CRIBBIO! potrò finalmente dedicarmi al blog del Papa.

inserito da @ 18:56 [p-link] ^top^

Reni immobili

Qualcuno, leggendo il mio post sulle coliche renali, mi ha scritto sperando di ricevere precise indicazioni terapeutiche dalla condivisione col sottoscritto. Purtroppo le mie prescrizioni sono state marzulliane, ma avrei voluto rispondergli così:

I medici mi hanno detto di bere, bere, bere.
E io ho bevuto bevuto bevuto, a modo mio, tanto che il fegato mi ha chiesto le ferie.

Ed è facile trovarmi a sera tardi, in qualche locale senza insegna, a imbastire improbabili discussioni sull'appello di sociologia politica con ragazze molto più giovani di me, che, inevitabilmente, poi se ne vanno col loro ragazzo, molto più giovane di me.
Io rimango, e pago anche il loro conto, non prima però di aver assaggiato un'altra birra.

Purtroppo, però, non sono Bukowski.

inserito da @ 18:55 [p-link] ^top^

Afterhours, Cristina Donà, Marco Parente

un paio di segnalescions sulla sacra triade:

Comunicato Stampa: Un nuovo EP per gli Afterhours
DAL 14 FEBBRAIO 2003 , IN TUTTI I NEGOZI, IL NUOVO EP DEGLI AFTERHOURS: "LA GENTE STA MALE"
L' EP CONTERRA' :

  1. LA GENTE STA MALE (album version rimasterizzata)
  2. NON SONO IMMAGINARIO (radio edit)
  3. VARANASI BABY (Breakfast remix)
  4. DENTRO MARILYN (Live-Grinzane Festival 4 ottobre 2002- Guest Cristina Donà & Marco Parente)
  5. TUTTO FA UN PO' MALE (Live-Grinzane Festival 4 ottobre 2002- Guest Cristina Donà & Marco Parente)
  6. TELEVISIONE (B-Side del singolo "Male di miele")

Prime date del "Dove sei tu" tour di Cri Donà, quale miglior modo di cominciare la primavera:

inserito da @ 18:54 [p-link] ^top^ martedý, gennaio 21, 2003

Maurizio Costanzo Sciò

L'attacco inglese alla tv italiana è assolutamente condivisibile, e la SapoZone ha parlato (male) di tv qui, qui, qui, qui, qui qui, qui e qui.
Ma leggendo the GNUeconomy mi vien voglia di ribadire il mio rifiuto totale nei confronti di Maurizio Costanzo, cosa che forse è già palese leggendo questo.

Mi ritornano in mente i tempi eroici del (mio) primo website, chissà che anno era, in cui proponevo un simpatico questionario anti-costanzo, leggendo il quale anche un deputato di cui non faccio il nome si era preso la briga di scrivermi (giuro!).

Ovviamente la raccolta per il mio "fondo querele" è sempre aperta...

inserito da @ 12:02 [p-link] ^top^

Facciamo Wiki-wiki

Quando ho fatto i primi esperimenti col blogger forse era luglio 2001.
Di blogger italiani ce n'erano forse una 50ina.
Adesso ce ne saranno circa 6000, e mi ripropongo di segnalare i più inutili prima o poi, anzichè i migliori, una sana delazione contro tutti questi blog-fuffa di cui si parla tanto: tanto per cominciare questo.

Negli stati uniti c'è qualcosa di ancora meglio (e potenzialmente più pericoloso):

Unlike traditional message boards, which rely on a threaded model of communication, Wiki sites contain documents in regular page form. Instead of a small group of authors and a larger group of readers, everyone is an author and a reader. In a copyright-obsessed world, such an open system might seem odd or even chaotic. The tool will prove most valuable to communities founded on free information exchange.

non ditelo a quelli di clarence e di splinder ;-).

Io intanto rubo un iBook e vado a fare wardriving a Cordusio... (giusto per far vedere che so qualche termine informatico, Cordusio compreso).

inserito da @ 12:02 [p-link] ^top^

Attenti a qeight due

Stamattina sentivo parlare alla radio di disastri ambientali, reali e potenziali, e mi è venuto in mente che la pubblicità è l'anima del commercio, di più, la pubblicità ci insegna sempre qualcosa.
Ad esempio, l'orrenda pubblicità della Q8, quella in cui una bianca barca a vela corre veloce navigando su flutti di catrame.
Fino a poco tempo fa pensavo a come cazzo si fa a concepire uno spot così deficiente (in senso letterale).

Poi arriva un cosiddetto disastro ecologico sulle coste della Galizia.
E allora, cari galiziani, penso che non avete capito niente, voi. Questo è il momento di prendere le vostre belle e bianche barche a vela, e salpare in quel mare liscio come l'olio.
Ah, e non dimenticate di accumulare i bollini-fedeltà, che danno diritto all'esclusivo zainetto griffato Q8.

E ricordatemi di fare il pieno, quando esco.

inserito da @ 12:01 [p-link] ^top^ giovedý, gennaio 16, 2003

Forza Italia, solo musica italiana

Leggo su La Repubblica odierno (oltre all'ennesimo articolo sui blog, 'inchia che palle) :"In Commissione Cultura si pensa d'imporre un tetto alla programmazione di canzoni straniere. Basta con i Beatles e Beethoven la musica delle radio sarà italiana".
Mmmm... poi c'è anche una intervista a Ferdinando Adornato (Forza Italia), il presidente della commissione, il quale annuncia di aver convocato alcuni artisti in Parlamento per delle audizioni. Mmmm...

La Repubblica: Continuerete a chiamarla musica "leggera"?
Adornato: Non faremmo un'audizione alla Camera con i Pooh se considerassimo la loro solo musica "leggera"

Mmm... a parte il fatto che la musica dei Pooh non è per niente leggera, cazzo è pesantissima, un tedio che neanche una telenovela con la deFilippi, ma mi domando se in tutto questo si sia considerato il fattore devolution: cioè a Milano solo Memo Remigi? Devo stare in coda in circonvallazione per ore con Radio Popolare costretta a farmi capire sapessi come è strano, sentirsi innamorati a Milano?

No, è troppo anche per me, non ce la faccio, me ne vado a Londra, dove impazza il remix dell'ultimo singolo di Adornato:

little black face,
nice Abyssinian,
wait and hope that yet the hour approaches
When we will be together
we will give you
another law and another king

inserito da @ 15:44 [p-link] ^top^

Fecinorosi

Il problema della sicurezza è all'ordine del giorno, nelle nostre città come in ambito politico.
Così l'altra mattina, mentre me ne andavo in ospedale per un esame col mio bello e fiero campione di urine, mi sentivo l'uomo più sicuro della terra: quale malintenzionato avrebbe potuto rompermi le palle? Tipo dammi il portafogli, stronzo! tiè, beccati le mie urine brutto delinquente che non sei altro!

I rappresentanti di un noto partito di maggioranza, dopo aver letto questa mia cosa, hanno posto all'esame del parlamento una legge: per garantire la sicurezza dei cittadini sarà necessario prescrivere esami delle feci per tutti.
Evidentemente considerano il problema sicurezza molto più grave di quanto non faccia il sottoscritto.

inserito da @ 14:27 [p-link] ^top^

Esistenze pre>carie

E così, già che non ho niente da fare, vado pure dal dentista. E lui? Caz mi trova una carie.
Alla mia età dovrei avere l'epatite, l'AIDS, la cirrosi e un fastidioso principio di Alzheimer. E invece no, ho una carie, io.

Devo smetterla di accettare caramelle dagli sconosciuti.

inserito da @ 14:26 [p-link] ^top^ lunedý, gennaio 13, 2003

Da vedere

In questi giorni sta girando in tv uno spot della Marina Militare.
Niente di strano, o quasi, a parte il fatto che la musica a sottofondo dello spot ha lo stesso incedere della musica de "La corazzata Potemkin" di fantozziana memoria.

Forse i creativi volevano solo trasmetterci che la Marina Militare è una cagata pazzesca?

inserito da @ 11:53 [p-link] ^top^

Una storia vera

ATTENZIONE: in Svizzera le droghe leggere sono vendute legalmente, sotto forma di bustine "profuma-armadi".
Il mio pusher (un tipo sulla 40ina che fa import-export di cani col canton Ticino) me ne ha procurato un ingente quantitativo.
Per sicurezza, mi sono fumato tutto l'armadio, ciò che segue il risultato (gli asmatici e i deboli di cuore evitino di proseguire nella lettura):

Le recenti vacanze natalizie sono state segnate dal prepotente ritorno del cinema d'autore italiano, che, memore dell'opera di Pasolini, Fellini, Rossellini e altri registi che finiscono in -ini, ha sbaragliato la concorrenza, ridestando l'entusiasmo anche dei critici più scettici.
E in esclusiva per i lettori di questo blog, il plot del prossimo successo del duo Boldi-DeSica per il prossimo natale: signore e signori ecco a voi "Vacanze in Tailandia":

Il protagonista, Massimo Boldi, vola alla volta della Tailandia, con un viaggio premio, motivazione: l'altissima dedizione alla causa aziendale (-igno).
Appena arrivato, esclama la famosa battuta, ripresa anche nel trailer: "AUGURI!! sono arrivato adesso e cazzo, le tailandesi non sono negre!" (grosse risate da parte del pubblico in sala).
Ma il colpo di scena dietro l'angolo: viene messo in camera a dormire con Mario, gay bergamasco interpretato da DeSica, che lo tormenterà per tutto il viaggio (applausi fragorosi).
Boldi non si perde d'animo, e approccia due giovani new-wave partenopee, interpretate da Gegia e da Jenny Tamburi: per sedurle deve fingere di adorare i primi Litfiba (risate). Il Boldi cerca di riportare la discussione su toni a lui piu consoni:"con sti tempi e ste condizioni sembrava impossibile anche x Siffredi, e invece... " ma a questo punto DeSica lo convince ad un'escursione in pulmino (risate fragorose).
Tornati dalla gita il Boldi esibisce una vistosa catena da motorino a mò di cintura di castità (risate a crepapelle) ma non rinuncia a discutere dei successi di Pino Daniele con Gegia la rossa in un locale dove si esibiscono delle lanciatrici di palline vaginali, arrivando ad intonare "Ogni scarrafone bello a mamma soia"(applausi a scena aperta).
Gegia sembra a questo punto convinta, ma DeSica rivendica la condivisione del letto: ne segue una discussione, alla fine della quale Gegia esclama verso Boldi "tu in genere parli poco, ma quando parli, parli troppo!" e se ne va limonando con DeSica (grosse risate).
Il film finisce con un'immagine di Boldi, in scooter sulla spiaggia, pinne ai piedi e dollaro in bocca, lasciandoci capire che il nostro ha avviato una nuova proficua attività, mentre sullo sfondo DeSica e Gegia ballano come le coriste dei "Doctor and The Medics" (standing ovation).

Non potrà che essere un successone... per forzarsi a vederlo il mio consiglio è di fumarsi una IKEA svizzera, altrimenti si rischia di vedere sempre i soliti Buffalo 66, Mulholland Drive, Hello Denise, Pulp Fiction e Ecce bombo.

inserito da @ 11:51 [p-link] ^top^ giovedý, gennaio 09, 2003

Striscia la furbizia

Cito da un dialogo autentico, captato in un centro commerciale milanese che ha quasi il nome di un pianeta con gli anelli:
cliente: scusi ma io ho un problema con la tv di fastweb, mi può far mandare un tecnico?
commessa 1: guardi, deve chiamare il servizio tecnico al 192
cliente: lei ha mai provato a chiamare quel numero?
commessa 1: eh lo so, è sempre occupato...
cliente: non solo, ma quando è libero gli operatori non sanno mai cosa dire...
commessa 1: eh ma io purtroppo mi occupo solo dei contratti
cliente: e io rimango col mio problema, pagandolo...
commesso 2: sa cosa deve fare? scriva a Striscia la notizia, vedrà che poi la cosa si risolve, la risolvono loro! (sic! n.d.S!!)

Ecco, siamo a questo: Striscia la notizia, la panacea di tutti i mali, consigliata anche dal tuo medico di fiducia!
In effetti ero rimasto agghiacciato quando la Polizia aveva chiamato Operazione Tapiro di sale l'indagine sugli illeciti di Wanna Marchi: evidentemente gli inquirenti avevano il telecomando bloccato su canale5, non scanalavano mai sulle reti minori (perdendosi tra l'altro la televendita di quel coltello magico che affetta tutto e mi piace tanto, oltre alle performances di Absea).

In effetti non mi è mai piaciuto particolarmente Striscia.
Anzi, contrariamente ai compagni del circolo culturale "Nazareno Canuti", l'unica cosa che apprezzo sono le veline. Una sola, a essere sinceri.
E non sopporto come, tutte le volte che lo vedo, i conduttori esordiscano enfatizzando il successo di audience della sera prima. Forse è satira e non la capisco? Senz'altro è così.
Ad ogni modo quest'anno potevano risparmiarselo, visto che la "concorrenza" è stata chirurgicamente eliminata.

Antonio Ricci, so che mi stai leggendo: ti propongo di far esordire così Greggio e Iacchetti:
Telecastrati e telefrustrate buonasera e cip e ciop e tric e trac e bim bum bam, anche ieri sera 102 milioni di telespettatori! E allora ringraziamo ancora una volta Enzo Biagi per aver voluto andare in pensione, grazie grazie grazie.
Entri la velinaaaaaaaaa!

inserito da @ 22:21 [p-link] ^top^

Netfriends

C'era una volta un ambiente di lavoro, dove saltavano le rane e dove c'erano persone che scrivevano delle cose inutili e altre persone che si preoccupavano di dare una veste tipo-grafica-applicativa umana a queste inutilità.
Queste persone si volevano bene, ma a un certo punto hanno dovuto prendere strade diverse: chi è andato a Cuba, chi è andato in un Corso di una Porta Svizzera, chi è andato alla seconda Milano, chi a Barletta.

Ora molte di queste persone hanno si son fatte il blog, più o meno acido, che cerco di linkare dal mio menu laterale "Amici", anche se loro mica mi avvisano quando mettono su un blog.
Ma io lo so che loro ogni tanto vengono a leggere il mio sito, lo capisco quando li vedo sorridere malinconicamente nelle loro webcam, immaginando di decidere se andare a mangiare al "Jazz" oppure "ai Combattenti".
Buon appetito... ;-)

inserito da @ 22:21 [p-link] ^top^ martedý, gennaio 07, 2003

CRIBBIO update

Qualcuno il 6 gennaio ha acquistato il dominio cribbio.com. Quel pazzo si chiama Gianluca Neri. Quel pazzo mi piace.

inserito da @ 18:53 [p-link] ^top^

And the award goes to: CRIBBIO!

Cribbio (uno dei miei malati side-projects) ha vinto un premio, come miglior blogger politico. Forse adesso diventerà qualcosa di più concreto... chi lo sa!
Il premio, simbolico ma equivalente a una poleposition nel mai dimenticato "Giudizio Universale", gli è stato assegnato da Gianluca Neri, una nota di biasimo a chi non ne conosce le gesta.
Che dire? Non posso che ringraziare Massimiliano, che lo ha promosso per primo, Personalità Confusa, che lo ha tenacemente sostenuto, Massimo che lo ha entusiasticamente candidato, e Gianluca, che ne ha accettato la candidatura.

E poi volevo ringraziare Tim Berners Lee, la famigghia, i club di forza italia, la rana di jumpy, e la mia disoccupaziona.
Ma perchè non abito a Hollywood?

inserito da @ 17:54 [p-link] ^top^

La versione di Barney-Blogger

Mi ero riproposto di "replicare" a questo post di Personalità Confusa, sagacemente intitolato "i turbamenti del giovane blogger".
Per fare un post simile, ma dal mio punto di vista, mi sembra che il titolo azzeccato possa essere "La versione di Barney-Blogger"...

  1. Barney-Blogger visita il suo sito almeno una volta al giorno, solo per vedere se esiste ancora: infatti il dominio a cui si appoggia è ancora vivo malgrado non paghi nessun tipo di canone da due anni.
  2. Barney-Blogger controlla spesso i commenti ai suoi post, ma solo per vedere se i suoi amici li hanno utilizzati per comunicare tra loro al posto degli SMS.
  3. Barney-Blogger si appassiona alle statistiche del suo sito, cercando di individuare trends di traffico asintotici, anche se a 33 anni non riesce ancora a decifrare tutti quei segni meno sul suo estratto conto.
  4. Quando Barney-Blogger vede che il numero di visitatori del suo sito supera i 5 al giorno (corrispondenti al numero dei suoi più affettuosi amici) comincia a preoccuparsi che i suoi parenti o i suoi datori di lavoro ne abbiano scoperto i deliri.
  5. Barney-Blogger si rassegna a considerare come momento di grande divertimento nella sua vita la lettura dei referrers del suo sito, soprattutto quando qualcuno arriva da Google cercando "come+far+godere+la+moglie+dopo+30+anni+di+matrimonio" oppure "vedere+cosa+scrive+mio+figlio+sul+pc+quando+io+non+ci+sono": indubbiamente c'è chi sta peggio.
  6. Barney-Blogger pensa sia molto kosher fare il re-styling del suo sito secondo i dettami degli standards web, in xhtml e css validi, passando poi la maggior parte del suo tempo a risolvere i problemi di visualizzazione generati da quella mer*a di Internet Explorer, rimpiangendo Mosaic e il VIC-20 e le sbronze tra amici.
  7. Barney-Blogger scrive poco (per via dell'artrite?), così quando ha tempo scrive 20 posts che poi pubblica diluiti nel tempo: si spiega così come mai a luglio 2002 pubblichi un post dal titolo "I miei dubbi sulla bicamerale".
  8. Barney-Blogger pensa che Internet sia uno strumento di condivisione e di libera comunicazione potentissimo, ma poi si incazza come una iena quando legge blog del tipo: oggi alzata alle 10, che bella giornata, colazione con caffe' pane e miele poi via al lavoro, sul bus c'era quel figo ricciolino, e poi mi son comprata quegli stivali a punta. La vita è proprio stupenda! Ops mi è arrivato un MMS dal Giugi, ciao baci baci..
    Cinismo, rancore o invidia?
  9. Barney-Blogger pensa che se avesse 10 anni di meno vorrebbe essere il portiere del Genoa, ma più probabilmente tra 10 anni sarà il portiere di quel condominio in viale Umbria, e in nessun caso avrebbe la possibilità di scrivere tutte 'ste stronzate.
  10. Barney-Blogger non scrive per farsi leggere, ma per rileggersi tra cinque anni...
inserito da @ 17:53 [p-link] ^top^ venerdý, gennaio 03, 2003

New Media

Cara Laura,
ho molto apprezzato il tuo sforzo di farmi apprezzare le nuove tecnologie e gli splendidi scenari comunicativi che offrono, perchè, come dici tu, "dobbiamo stare in contatto 24 ore su 24, cipollino mio"...
Il telefonino MMS sembra funzionare, e cosi pure la videocomunicazione Fastweb.

C'è una cosa però: l'altra sera volevo vedere i filmissimi di rete4 e invece ho visto un film porno dall'apparente titolo "La mia fidanzata Laura si sbatte il mio amico Mario". Grazie, Fastweb.
Ma non ti preoccupare, continuo ad apprezzarti, e ad apprezzare il fatto che tu tenga il telefonino nella tasca interna del tailleur, senza bloccare la tastiera: continuano ad arrivarmi splendide foto delle tue tette. Grazie OmnitelVodafone.
GOLEADA (.)(.) ???

inserito da @ 14:20 [p-link] ^top^

Random links

Alla fine ci sono riuscito, ho trovato il sito che cercavo da una vita, esiste, anche se non è proprio completissimo: The Covers Project, un database di tutte le cover suonate da tutti i gruppi del mondo.

Ovviamente nel cercarlo mi sono imbattuto in una serie di altri utilissimi linx, che sottopongo a pubblica navigabilità: le richieste da backstage dei divi del rock, Rocklopedia Fakebandica (l'elenco di tutte le bands di fantasia), la ricerca della mia prossima acconciatura, dopo che mi sarò ridotto così.

Ah, e per chi si è rotto le palle di blogs e affini, Photoblogs.org.

inserito da @ 14:18 [p-link] ^top^

New year Agenda

Anno nuovo appuntamenti nuovi, per cominciare:
- 7 gennaio ore 8.30 Radio Popolare: ricomincia Sansone, il famoso arruffapopoli (cazz dovrò puntare la sveglia...)
- 18 gennaio, Leoncavallo, Milano: Roy Paci in concerto.
- 22 gennaio, Alcatruzz, Milano: Audioslave in concerto (vediamo che combinano...).
- 4 aprile: esce il nuovo cd di Cristina Donà (cominciamo a portarci avanti).

inserito da @ 14:18 [p-link] ^top^
the SapoZone acido quotidiano The Camino™ Project made on a Mac  Powered By Blogger TM my icq: 17678002 weblog commenting
Valid XHTML 1.0! Valid CSS!